La psicologia tra i rifiuti

di Domenico Fumarola domenica, 5 agosto 2012 ore 14:48

Presentate le Ecoisole Garby, che applicano i principi del comportamentismo alla raccolta differenziata. Lunedì l'inaugurazione

Vincenzo Ruggieri e Massimiliano Fontana in uno dei momenti della presentazione delle Ecoisole

MARTINA FRANCA- Sono state presentate alla città le prime quattro Ecoisole Garby, ecopunti distribuiti nel tessuto urbano di Martina Franca, che permetteranno di riciclare plastica, flaconi e alluminio ottenendo una premialità vera sotto forma di sconti presso quattro attività commerciali convenzionate. La presentazione è stata introdotta dal giornalista Michele Lillo, mentre erano presenti al tavolo Vincenzo Ruggieri - amministratore della ISA, concessionaria di zona Garby - e Massimiliano Fontana, socio della 4F, società che con i propri punti vendita ha ‘scommesso’ sulle Ecoisole premiando i cittadini virtuosi con buoni spesa emessi ad ogni conferimento. Alla conferenza non hanno partecipato, invece, il Sindaco Franco Ancona e l'Assessore Stefano Coletta, a causa di impegni istituzionali.

Potremmo parlare di un intervento di stampo comportamentista per invogliare i martinesi alla raccolta differenziata. La psicologia comportamentista prevedeva, infatti, una sorta di premio (il cosiddetto “rinforzo”) per determinare una certa azione; allo stesso modo, la Garby introduce dei punti, da convertire in sconti presso gli esercizi commerciali convenzionati, che dovrebbero consentire la diffusione della differenziazione dei rifiuti in tutti i settori della cittadinanza. Un paradigma più utilitaristico per rendere efficace il messaggio, visto che la salvaguardia dell'ambiente, finora, non è stato considerato un elemento fondamentale per spingere la città a differenziare i propri rifiuti, probabilmente a causa del percorso poco chiaro che gli stessi fanno dopo la prima suddivisione.

Di “un momento storico per la nostra città” ha parlato Vincenzo Ruggieri, “un punto di partenza importante per una nuova sensibilità accompagnata da un vantaggio reale nel differenziare. Lunedì 6 agosto alle ore 19 inaugureremo le prime isole ecologiche Garby nella location di Via Taranto 89/A (spiazzo antistante l’Alter Discount) mostrando ai cittadini come sia divertente ed economico conferire il materiale differenziabile. Partiremo con bottiglie di plastica, flaconi e alluminio che ogni cittadino potrà inserire nelle macchine a disposizione. Per ogni conferimento si avrà diritto ad un punto del valore di 3 centesimi e al termine del conferimento la quantità di punti sarà indicata su uno scontrino che, presentato agli esercizi commerciali convenzionati, permetterà ai cittadini di usufruire ad uno sconto, anche cumulativo, pari al 20% del totale speso. E’ un’iniziativa importante che, come nelle nostre intenzioni, darà nuova spinta al concetto di riutilizzo dei materiali differenziabili nonché un vantaggio economico oltre che ecologico. Anche l’economia locale, infatti, potrà avere giovamento dalla buona abitudine dei cittadini di differenziare, guadagnare e spendere nella propria città, ovvero creare economia e sfruttarla nel territorio”.

“Abbiamo raccolto con entusiasmo la proposta della ISA e di Vincenzo Ruggieri – ha dichiarato Massimiliano Fotana – perché riteniamo fondamentale puntare seriamente sul riciclo del materiale. Partiamo da una sensibilizzazione massiccia nei confronti della nostra clientela fidelizzata ma speriamo che questo senso civico, unito alla voglia di risparmiare sulla spesa, possa indurre i cittadini ad attuare semplici regole di civiltà che ormai dovranno col tempo far parte delle nostre abitudini giornaliere. Le quattro isole ecologiche saranno disponibili in quattro punti diversi della città, anche per permettere ai cittadini di conferire con più facilità, presso gli Alter Discount di Via Taranto 87/A, di Via Pietro del Tocco 10/G e di Via Cesare Pavese 62/B oltre che presso il Supermercato Sigma di Viale Europa 126. Lo sforzo di questa nuova realtà locale rientra nella nostra linea di fidelizzazione della clientela e combacia perfettamente con l’idea ambientale che portiamo avanti con le nostre attività’.

Appuntamento a lunedì 6 agosto alle ore 19 presso l’Ecoisola di Via Taranto 89/A, per alcune dimostrazioni in merito all’utilizzo dei compattatori, per verificare se il risparmio economico potrà diventare la leva sulla quale far funzionare finalmente il meccanismo della raccolta differenziata a Martina Franca. Del resto, se il comportamentismo ha portato in psicologia al cognitivismo - all'idea secondo la quale le azioni umane sono il frutto di processi mentali che fanno acquisire le informazioni al sistema cognitivo, che poi le elabora, archivia e recupera – la premialità di Garby potrebbe portare ad una maggiore adesione dei martinesi alla differenziazione dei rifiuti.

 

Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate

   

Inserisci un commento


Valle d'Itria social




Commenti recenti

  • meoli federico

    Vorrei far riflettere i giovani sull’utilità di lavorare come animatori turistici poiché può favorire l’accesso ad ulteriori sbocchi lavorativi....

    Mostra articolo
  • De Maio Giuseppina

    Buongiorno, le regioni meridionali con progetti simili potrebbero risorgere e vivere di natura e turismo veicolato, senza essere costrette a...

    Mostra articolo



Login

Se non sei iscritto, registrati subito!