Divertente, coinvolgente, emozionante: Catena Fiorello conquista Cisternino

di Redazione GoValleDItria mercoledì, 3 agosto 2016 ore 08:46

Presentato "L'amore a due passi". LE FOTO

CISTERNINO - Il Presidio del Libro di Cisternino, in collaborazione con l’Amministrazione Comunale, ha organizzato un incontro, lunedì 1 agosto, con la scrittrice, autrice e conduttrice televisiva Catena Fiorello, la quale ha presentato il suo nuovo romanzo “L’amore a due passi”.
 
Si può descrivere Catena Fiorello con la parola “energia”, perché è questo la sensazione che ha trasmesso appena salita sul palco. Divertente, emozionante, mai noiosa, sempre in piedi, vicina alle persone con cui interagiva. 
 
“Io non starò mai seduta questa sera, girerò tra di voi perché io ho bisogno del contatto con il pubblico“.
 
Naturalmente, quando si sente il cognome Fiorello, non si può non parlare di tutta la famiglia, tanto che la prima domanda rivolta all’autrice dalla Professoressa Roberta Leporati, presentatrice della serata, ha riguardato, appunto, la famiglia della signora Catena. 
Per parlare di questa, Catena ha presentato un suo libro, pubblicato qualche anno fa ed intitolato “Dacci oggi il nostro pane quotidiano”, definito dalla stessa “il suo libro del cuore”. Attraverso questo romanzo Catena ha inteso celebrare, o meglio, come dice lei, “risarcire” i genitori di tutti i sacrifici fatti, quando lei e i suoi fratelli erano piccoli. Il libro racconta delle “magie” che compiva la madre per far quadrare i conti familiari, creando con fantasia piatti speciali. È commovente, esilarante, il modo in cui Catena Fiorello racconta attraverso ricordi personali - legati ai sapori e ai profumi tipici della cucina siciliana e di una tradizione povera del gusto - la sua visione non soltanto dell'arte gastronomica, ma dei valori che si apprendono mangiando, in quanto nessun piatto di un ristorante a 5 stelle avrebbe mai potuto sostituire l’amore profondo che i genitori hanno dato ai  figli.
 
Dopo questa prima parentesi familiare, è il turno del nuovo romanzo di Catena “L’amore a due passi”. Il libro narra la storia di Orlando Giglio e Marilena Moretti, entrambi vivono nel condominio di Via Mancini N 8, sono entrambi vedovi e entrambi soli, anche se hanno figli, e proprio durante una delle estati più torride di tutti i tempi il signor Orlando decide di trascorrere dieci giorni nel Salento ,e,ad accompagnarlo sarà proprio la sua vicina di casa, la signora Moretti.  Ma cosa potrà offrire la punta estrema della Puglia a “due vecchie carampane” come loro? Riusciranno a superare incolumi la notte della Taranta, punti dall’entusiasmo di una giovinezza ritrovata?
Un viaggio, suggestivo e terribilmente “vitale”, alla conquista di nuove amicizie e nuove terre incontaminate, scenario concreto dello sbocciare di un nuovo amore , senza tempo e senza età. Catena Fiorello racconta le suggestioni degli ulivi e delle masserie salentine, la luce e la generosità del più profondo Sud, ma, soprattutto, il potere salvifico di un sentimento capace di sovvertire ogni legge, a ogni età e in qualunque situazione
 
“L’amore a due passi” è una lettura piacevole e all’apparenza leggera, che invita, però alla riflessione soffermandosi sull’analisi della solitudine degli anziani e di chi è soggiogato da un tipo di vita che non gli si addice, soltanto per il quieto vivere o per salvare le apparenze. Questo romanzo può essere considerato anche come una piacevole guida fra le città pugliesi ed i suoi principali monumenti, visitati con entusiasmo dai protagonisti e con dovizia di particolari da parte dell’autrice.  
 
La scelta di ambientare il romanzo in terra salentina non è casuale, non perché la Puglia è “di moda”. Catena di questa terra, infatti, apprezza soprattutto come i suoi abitanti si sono resi  conto della bellezza che possiedono e in cui vivono, mostrandola, conseguentemente, in tutto il mondo.
E sarà proprio a Gallipoli, nel cuore del Salento, che Orlando e Marilena, durante un lento sulla spiaggia, sulle note dei Bee Gees,  si renderanno conto che non è mai troppo tardi per essere innamorati.
 
“L’amore conta solo due passi, Marilena. Perché si è in due ad amare, e nel nostro caso sono il mio passo e il tuo che si ripetono e si ripeteranno, se lo vorrai, sempre allo stesso modo, uno di fianco all’altro”.
 
 
 
di Alessia Notaro
 
 
Tempo stimato di lettura: 1'
 

Attibuzione - Non commerciale

   

Inserisci un commento


Valle d'Itria social




Commenti recenti

  • meoli federico

    Vorrei far riflettere i giovani sull’utilità di lavorare come animatori turistici poiché può favorire l’accesso ad ulteriori sbocchi lavorativi....

    Mostra articolo
  • De Maio Giuseppina

    Buongiorno, le regioni meridionali con progetti simili potrebbero risorgere e vivere di natura e turismo veicolato, senza essere costrette a...

    Mostra articolo



Login

Se non sei iscritto, registrati subito!